Categorie
Casa

Organizzare la raccolta rifiuti a casa: consigli utili

La raccolta differenziata è un dovere di tutti noi, soprattutto in un momento storico in cui i cambiamenti climatici stanno minando così pesantemente la salute del nostro pianeta.

Nonostante i nostri buoni propositi di tutela dell’ambiente, spesso riciclare diventa uno stress quotidiano a causa della confusione generale che regna sull’argomento: ma il tetrapak dove va? E i cartoni della pizza?

Niente paura, basta informarsi e seguire alcuni consigli per non perdere tempo e ottenere un riciclo efficace. Ecco le regole d’oro per una raccolta rifiuti perfetta:

Non buttatelo!

Proprio così, la prima regola è: non gettare via i rifiuti. No, non siamo impazziti, ma vogliamo farvi riflettere sul fatto che nulla è un rifiuto fino a quando non finisce nel bidone della spazzatura. Siamo purtroppo poco abituati al riciclo, e spesso non ci rendiamo conto che quello che buttiamo potrebbe invece essere riutilizzato per altri scopi.

I vasetti di marmellata finiti possono diventare contenitori per pasta, sale e zucchero, le bottiglie di birra vuote possono fare da vaso per i vostri fiori o diventare portacandele. Ci sono poi cose che non andrebbero mai gettate, come libri o vestiti, da portare in biblioteca e in negozi second-hand.

Aiutatevi con le app

Al giorno d’oggi esiste un app per qualsiasi cosa, e alcune sono più utili di altre. L’applicazione per smartphone Junker ci aiuta a fare la differenziata senza errori. Scannerizzando il codice a barre dei vari imballaggi ci indica in quale contenitore va gettato il prodotto.

Dato che la raccolta dei rifiuti cambia in base al comune di residenza, Junker permette di impostare la propria posizione per avere le informazioni giuste e sempre aggiornate.

Dividete i rifiuti man mano

Di solito i bidoni dell’immondizia non si trovano in casa ma all’esterno e pochi di noi hanno la voglia di fare avanti indietro ad ogni scarto da gettare. Per questo di solito si conservano i rifiuti in casa (in una scatola o un sacco) per poi buttarli a fine giornata.

Un errore comune è quello di mettere tutti i rifiuti nella stessa scatola e poi trovarsi a dover separare ogni materiale ed impiegarci un eternità. Per evitare questa seccatura, conviene tenere in casa un contenitore per ogni materiale (umido, carta, vetro e plastica) e dividere i rifiuti man mano.

Attenzione a come trattare ogni materiale

In alcuni casi non è sufficiente gettare il rifiuto nel bidone di appartenenza, ma occorre prepararlo al riciclaggio seguendo alcuni accorgimenti.

Le bottiglie di plastica ad esempio, vanno schiacciate sul lato lungo, i contenitori di alimenti vanno svuotati dal materiale organico e sciacquati, i tappi di alluminio vanno separati dai barattoli di vetro e alcuni imballaggi vanno scomposti se formati da materiali diversi.

Consultate il sito web del vostro comune

Per essere sicuri sul riciclo di ogni materiale la cosa migliore è consultare il sito web del vostro comune di appartenenza e il relativo regolamento per la gestione dei rifiuti.

Qui potete trovare le informazioni utili anche per lo smaltimento dei rifiuti speciali come medicinali scaduti, batterie, olio di cottura degli alimenti ed oggetti elettronici.