Categorie
Fai da te

Come far sembrare grande una casa piccola

Avete presente quei piccoli accorgimenti cosmetici capaci di simulare occhi grandi e labbra carnose? In quei casi è sufficiente usare qualche trucco in più, come un mascara corposo o una matita sul contorno labbra; e se invece voleste far sembrare più grande casa vostra senza buttare giù nemmeno una parete?

Finestre e specchi

Ovviamente non si può pretendere di trasformare un bilocale in un attico, ma esistono diversi trucchi per creare l’illusione ottica di uno spazio più grande.

Per iniziare, il disordine e gli oggetti sparsi in giro contribuiscono a far piccole le stanze; meglio riporre i cappotti negli armadi, i fogli dentro i cassetti e così via.

Le finestre hanno un ruolo importante, perché sono i punti di luce naturale di cui dispone un’abitazione, pertanto è bene ricordarsi di pulire periodicamente i vetri. Per valorizzare al meglio le finestre, puntare su delle tende piccole, come quelle a pacchetto. Anche le tende lunghe, che dal soffitto arrivano a terra, sono utili a far sembrare una stanza più alta. L’importante è scegliere tessuti chiari e leggeri.

Per quanto riguarda la luce artificiale, vanno evitati i lampadari troppo grandi in favore dei punti di luce più contenuti, come appliques e piantane, avendo cura di illuminare anche gli angoli.

Per giocare con la luce, si consiglia di puntare molto sugli specchi, in grado di aumentare le dimensioni degli spazi percepiti. Si possono scegliere specchi da parete oppure da poggiare a terra, evitando le cornici ingombranti in favore di quelle minimal. Per sfruttare al massimo l’effetto degli specchi, vanno piazzati vicino alla finestra o di fronte a essa, per riflettere più luce.

Muri e pavimenti

Usare lo stesso tipo di pavimento per tutta la casa crea una buona continuità visiva. Tra i materiali più adatti allo scopo vi sono il legno, il marmo, le resine e il pvc.

Se si scelgono delle piastrelle, è meglio preferire quelle di grandi dimensioni; con quelle piccole si ottiene un effetto a griglia che rimpicciolisce visivamente le stanze.

Un altro sistema per far sembrare più ampi gli spazi consiste nell’abbinare il colore dei pavimenti a quello delle pareti, soprattutto se avete utilizzato dei colori chiari come il bianco e le sue sfumature. Se invece preferite la carta da parati, una fantasia a strisce verticali crea un senso di maggiore altezza, mentre le strisce orizzontali donano larghezza. Per un risultato davvero originale, la carta da parati effetto profondità è in grado di riprodurre in due dimensioni uno spazio tridimensionale, come una scala o un monumento.

Mobili e soprammobili

In linea di massima, per guadagnare spazio, conviene tenere a mente che less is more.

Meglio scegliere pochi mobili grandi, minimalisti, essenziali e funzionali, che si armonizzano bene tra di loro, leggeri e di bassa statura. Conviene inoltre posizionare i mobili verso il centro della stanza, anziché addossarli alle pareti.

Negli spazi veramente piccoli, come gli ingressi, è bene sfruttare l’altezza dei muri e posizionare qualche mobile anche in verticale, come gli appendiabiti, le mensole gli scaffali a giorno (che creano un minor senso di occlusione rispetto a quelli chiusi).

I soprammobili devono essere piccoli e poco appariscenti per non appesantire; si può fare un’eccezione nel caso si voglia creare un punto della casa che attiri l’attenzione, usando appunto un soprammobile particolarmente originale, o anche un quadro molto grande o una lampada suggestiva.

Categorie
Fai da te

Arredare la stanza dei sogni: come decorare la camera da letto

La camera da letto e indubbiamente uno dei luoghi più importanti della casa. E’ la zona dove ci si rifugia dopo una lunga giornata di lavoro o di studio, dove si cerca silenzio, raccoglimento e riposo, dove si vuole staccare da tutti gli input del mondo esterno per isolarsi in uno spazio privato, senza tempo e – soprattutto – senza rumore o elementi di disturbo.

Per questo motivo l’arredamento della camera da letto e’ fondamentale e va studiato con cura in ogni minimo dettaglio.

Ciascun elemento decorativo o complemento d’arredo va scelto con grande attenzione, ognuno a suo gusto e piacimento, ma con una caratteristica comune ai diversi stili e modalità: la camera da letto deve riflettere la personalità di chi la abita e deve creare uno spazio “sacro” a immagine e somiglianza dei suoi proprietari. E’ insomma un luogo dove chi ci abita deve “sentirsi bene”.

A ognuno il suo stile

Le possibilità presenti sul mercato sono infinite e rispondono a qualsiasi esigenza di gusto, di stile, di spazio e di portafoglio.
Ormai non è più necessario preventivare grandi spese o disporre di grandi camere per creare un ambiente accogliente, confortevole ma al tempo stesso elegante e di qualità.

Qualsiasi catena di arredamento, negozio, artigiano, offrono soluzioni ad hoc, in grado di realizzare risultati più che soddisfacenti con un impegno davvero minimo in termini economici e di ingombro.

L’importante è avere ben chiare le idee sul risultato che si vuole ottenere e sullo stile che si vuole dare alla propria camera. E’ sicuramente una questione di gusto e di “istinto”: la scelta degli elementi decorativi e dei complementi d’arredo e’ normalmente molto istintiva e assolutamente personale.

Si può optare per uno stile classico o moderno, minimalista, di design, oppure più bohémien, si possono prediligere colori più accesi e toni più splendenti o mantenersi su una modalità cromatica più tenue e delicata.

E ancora, si può decorare la camera per temi: un amante della lettura punterà sicuramente su un elemento “forte” come una libreria ben capiente, un collezionista di dischi opterà per delle soluzioni decorative in grado di accogliere i suoi pezzi di antiquariato.

Ci sarà poi chi predilige circondarsi di stampe e quadri o chi ama collage fotografici. Anche in questi casi si possono trovare soluzioni decorative di grande effetto e impatto a prezzi veramente contenuti; il canale di vendite online in questo settore propone un’ampia gamma di alternative e idee personalizzate. Non c’è che l’imbarazzo della scelta.

I segreti del buon riposo

Qualunque siano lo stile e la modalità di decorazione che si scelgono per la propria camera da letto, ci sono alcuni accorgimenti importanti da considerare durante la fase di arredamento.

La camera da letto deve innanzitutto assicurare un buon riposo, un sonno tranquillo e ristoratore. Per questo motivo e’ importante assicurarsi che non ci siano elementi di disturbo che possano in qualche modo turbare il relax e che ci sia invece un ambiente piacevole che procuri sensazioni di benessere, pace e rilassamento psico fisico.

Si consiglia quindi di non optare per l’utilizzo di colori forti e toni troppo accesi, sia sulle pareti che per le lenzuola, come il rosso, il viola, il nero. E’ senza dubbio meglio prediligere toni tenui che possano rilassare la mente e di conseguenza il fisico, e che contribuiscano a creare un’area confortevole che possa conciliare il riposo.

Sarebbe bene non avere televisione e – possibilmente – nemmeno computer o dispositivi elettronici, o per lo meno non vicino al letto, per isolare totalmente la camera da elementi di disturbo ed esposizioni magnetiche o elettriche.

Se si opta per dare un tocco di “vita” alla camera, si può optare per delle piante di piccola dimensione e magari dall’effetto benefico e rilassante, come la lavanda, ad esempio.

Le opportunità sono davvero infinite, le scelte che il mercato propone ancora di più. Si tratta solo di immaginare la propria stanza dei sogni e arredarla con cuore e fantasia!